l’art. 2645ter cod. civ. è norma sugli effetti

Padre assente per motivi di lavoro? No alle cure dei nonni paterni, meglio la madre
9 ottobre 2012
incidente stradale: anche con l’indennizzo diretto vanno risarcite alla vittima le spese per l’assistenza stragiudiziale
10 ottobre 2012

con la sentenza depositata il 22 giugno del 2012, il Tribunale di Reggio Emilia, nell’ambito di un procedimento di separazione personale i coniugi, in virtù del principio di autonomia contrattuale, possono disciplinare nelle condizioni oggetto della separazione aspetti patrimoniali e personali della vita coniugale. Il Tribunale ha negato l’omologazione della separazione avendo i coniugi, con lo scopo di adempiere il loro obbligo alimentare come ascendenti nei confronti dei nipoti, inteso porre in essere un “negozio destinatorio puro”, ai sensi e per gli effetti dell’art. 2645 ter c.c., su un immobile di loro proprietà senza accompagnare tale vincolo da alcun altro negozio che abbia l’effetto di trasferire la proprietà del bene. Ritengono i giudici inammissibile la creazione di un vincolo di destinazione “autoimpresso”, e che l’art. 2645 ter c.c. sia una norma sugli effetti complementari rispetto a quelli traslativi e obbligatori delle singole figure negoziali cui accede il vincolo di destinazione. Né le condizioni sottoposte dai coniugi al Tribunale possono essere ricondotte all’istituzione di un trust autodichiarato in ragione della diversa essenza dei due istituti.

Comments are closed.

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi