La quota del TFR spetta all’ex coniuge solo se gli è già stato riconosciuto il diritto all’assegno divorzile

Il coniuge può vendere la casa ad altri dopo che è stata assegnata all’altro coniuge ?
6 marzo 2015
Abbandono del tetto coniugale è causa di addebito
11 marzo 2015

La quota del TFR spetta al coniuge divorziato che sia titolare del diritto all’assegno di divorzio, e solo dopo che tale diritto sia stato accertato. Pertanto, non può chiedere la quota del TFR l’ex coniuge che non sia ancora stato dichiarato titolare del diritto all’assegno divorzile.
(Tribunale di Bari, Sez. I Civile, decreto 28 luglio 2014)
La ratio della norma di cui all’art. 12 bis della legge n. 898/1970 è quella di correlare il diritto alla quota di indennità, non ancora percepita dal coniuge cui essa spetti, all’assegno divorzile, che in astratto sorge, ove spettante, contestualmente alla domanda di divorzio, ancorché di regola venga costituito e divenga esigibile solo con il passaggio in giudicato della sentenza che liquidi tale assegno; da ciò consegue, quindi, che, anche indipendentemente dalla decorrenza dell’assegno di divorzio, ove l’indennità sia percepita dall’avente diritto dopo la domanda di divorzio, l’attribuzione del diritto alla quota di T.F.R. dovrà pur sempre essere subordinata al definitivo riconoscimento giudiziario della concreta spettanza dell’assegno.
In sostanza, l’art. 12 bis citato condiziona il diritto alla percentuale del trattamento di fine rapporto in questione al diritto all’assegno di divorzio e quindi, prima che tale diritto sia accertato con sentenza passata in giudicato, la domanda di attribuzione di detta percentuale non può essere accolta.

Comments are closed.

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi