La chat di Whatsapp può essere usata come prova

La spese per le ripetizioni private del figlio va divisa a metà
25 settembre 2017
Assegno divorzile, Bologna: Corte d’Appello e Tribunale in linea con la Cassazione. No al tenore di vita si all’indipendenza economica
26 settembre 2017

La chat su WhatsApp vale come  prova davanti al Giudice. In causa lo smartphone  potrà semplicemente essere sottoposto a una perizia di un tecnico nominato dal giudice affinché valuti che il testo non abbia alterazioni. Ed eventualmente, in caso di reati tramite messaggistica (es: minaccia), si potrà sporgere denuncia mostrando ai carabinieri il display del telefonino. La loro asseverazione funge da piena prova perché a confermarlo è un pubblico ufficiale.

Nel caso in cui si voglia cancellare il messaggio o anche se si ha solo il timore di perdere il telefono, si potrebbe stampare lo screenshot con la schermata della conversazione e portarla da un Notaio affinchè attesti  che si tratta di un documento conforme all’originale a lui esibito.

Già in almeno due casi, i Giudici hanno tenuto valida la prova fornita mediante messaggistica whatsapp: Trib. Ravenna, sent. n. 231/17 del 10.03.2017 e Trib. Catania sent. n. 27.06.2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi