Il padre separato deve contribuire alle spese per la baby sitter

Separazione addebitata al marito che abbandona la casa famigliare per iniziare una nuova relazione
16 febbraio 2016
Il padre non si mette mai in discussione ? Affido esclusivo del minore alla madre
18 febbraio 2016

Entrambi i genitori separati devono contribuire alle spese di baby sitter che siano necessarie per accudire i bambini, anche in caso di riduzione dell’orario di lavoro del coniuge collocatario (da tempo pieno a part time) anche se, presumibilmente, ciò gli consentirebbe di avere più tempo per prendersi cura dei figli.

Lo afferma il Tribunale di Roma con la sentenza n. 18916/2015, accogliendo da un lato  le richieste materne relative  al pagamento di spese ordinarie e straordinarie per il mantenimento dei due figli, dall’altro ritenendo infondate le opposizioni del marito che rifiutava di corrispondere le spese per la baby sitter perché la madre avrebbe avuto il tempo necessario per accudire i bambini a seguito del part time.

Il part time infatti non esonera il padre dal suo contributo economico. L’esigenza di affidare i bambini a terzi consegue alla separazione; inoltre non è possibile escludere, una volta per tutte, che la necessità di affidamento a terzi “sorga nuovamente in futuro in ragione di un mutato orario lavorativo della madre o in presenza di altre particolari situazioni”.

Comments are closed.

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi