Condannato il marito puzzolente che costringe la moglie a fare sesso

Sul mantenimento incidono anche le riserve societarie
17 gennaio 2014
Lo sfratto per mancato pagamento dei canoni di locazione: ecco come si fa
21 gennaio 2014

Commette reato di violenza sessuale il marito “puzzolente” che pretende dalla moglie rapporti sessuali senza essersi prima lavato.
Rispettare l’altro significa infatti anche tenere alla propria igiene personale.
Con la sentenza n. 980 del 13 gennaio 2014 la Cassazione penale condanna per violenza sessuale il marito che, rientrato dal pascolo e dopo aver accudito le pecore, aveva imposto alla moglie rapporti sessuali senza essersi prima lavato.
La violenza sessuale sussiste ogni volta in cui i rapporti sessuali vengano imposti, senza che abbiano rilevanza le modalità o le motivazioni che portano la persona offesa a non rifiutare il rapporto.

Comments are closed.

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi