Come vengono ripartite le spese condominiali tra coniuge assegnatario della casa e l’ex?

Alimenti al figlio ultracinquantenne che non trova lavoro
15 aprile 2017
Assegno di mantenimento per il coniuge e la parte unita civilmente è deducibile dalle tasse
18 aprile 2017
Come vengono ripartite le spese condominiali tra coniuge assegnatario della casa e l’ex?
L’assegnatario è equiparato al conduttore. Quindi
  • gravano esclusivamente sull’assegnatario della casa le spese relative alla sua gestione ordinaria, in quanto si tratta di esborsi strettamente connessi all’uso e al godimento di detto bene,
  • al contrario, le spese straordinarie sono a carico del proprietario: se quindi, ad esempio, l’immobile fosse in comproprietà dei coniugi, andrebbero pagate per metà dall’assegnatario e per metà dal proprietario.

In pratica,  il coniuge che ha ottenuto l’assegnazione dell’immobile (in quanto titolare di un diritto di godimento su di esso) è tenuto a sostenere tutte le spese relative alla manutenzione ordinaria derivanti da deterioramenti prodotti dall’utilizzo, alle tasse direttamente legate all’uso dell’immobile (come quella sui rifiuti), alle spese condominiali ordinarie e le utenze domestiche (telefono, luce, acqua, gas).

Se tuttavia i coniugi sono comproprietari della casa, le spese straordinarie vanno divise a metà

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi