Come cambiare l’amministratore di condominio

Soggettività giuridica del Trust: rapporto giuridico, non soggetto giuridico
28 marzo 2013
Assegno di divorzio per l’ex moglie casalinga e senza titolo di studio
4 aprile 2013

La riforma del condominio prevede il rinnovo tacito dell’incarico di amministratore; per sostituirlo alla scadenza occorre un esplicito diniego.

E’ infatti previsto che  l’incarico di amministratore abbia durata di un anno e si intenda rinnovato per uguale durata, salvo che l’assemblea non revochi o neghi il rinnovo a fine mandato.

La delibera assembleare di diniego espresso dovrà essere approvata con l’identica maggioranza che era stata prevista per la nomina e per la revoca dell’amministratore, cioè con un numero di voti in grado di rappresentare la maggioranza degli intervenuti, e almeno la metà del valore dell’edificio. I quorum utili per la valida costituzione dell’assemblea fanno invece riferimento alla presenza di tanti condomini che rappresentino i due terzi del valore dell’edificio, e la maggioranza dei partecipanti al condominio (per la prima convocazione), e a tanti condomini che rappresentino almeno un terzo del valore dell’intero edificio, e un terzo dei partecipanti al condominio (per la seconda convocazione).

La convocazione dell’assemblea può essere richiesta da due condomini va tempestivamente comunicata all’amministratore in maniera tempestiva, in ogni caso sempre entro la fine del mandato annuale dello stesso.

Comments are closed.

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi