CEDU: non c’è diritto alla vita famigliare se il figlio è nato da maternità surrogata

Maternal preferenze: non è automatica, è il CTU che valuta
31 gennaio 2017
Il figlio ha diritto di conoscere l’identità della donna che lo ha partorito
1 febbraio 2017

La Grande Camera della Corte Europea dei diritti dell’uomo ha affermato che l’allontanamento dalla famiglia non biologica di un bambino nato mediante la GPA non comporta violazione dei diritti umani. La Corte conferma quindi la sentenza dei Giudici italiani nel caso Campanelli-Paradiso che nel 2011 avevano avuto un bambino ricorrendo alla maternità surrogata in Russia, successivamente allontanato dalla coppia e dato in affidamento.

Per la Corte non c’è stata nessuna violazione dell’art. 8 della Cedu (che garantisce il rispetto alla vita privata  e familiare) e il bambino non ha subito pregiudizio o conseguenze gravi dalla separazione, attesa la mancanza di qualsiasi legame biologico con i ricorrenti e la breve durata della relazione con gli stessi. Non ci sarebbe dunque vita familiare.

 

 

Comments are closed.

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi