Assegno di mantenimento: vale la capacità lavorativa concreta

Revoca della dichiarazione di adottabilità: vanno ascoltati gli affidatari
6 settembre 2021
All’ex niente rimborso per la ristrutturazione della casa fatta prima che i locali fossero abitati
7 settembre 2021

Il giudice nel definire l’entità dell’assegno di mantenimento a carico del coniuge cui è addebitata la separazione non può semplicemente constatare l’assenza di attività lavorativa da parte dell’avente diritto, ma valutarne in concreto la capacità e le possibilità di svolgerla.
Cassazione civile sentenza n. 24049/2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

avvocato san marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi