Amministrazione di sostegno: il beneficiario può separarsi ?

Assegno per l’ex benestante anche se il marito più povero e malato
9 aprile 2014
Fecondazione assistita eterologa: legge incostituzionale
10 aprile 2014

Il beneficiario di una amministrazione di sostegno può separarsi ?
La risposta è affermativa. Con una interessante sentenza del 19 febbraio 2014, il Tribunale di Milano lo conferma; il giudizio può essere promosso dall’amministratore di sostegno anche se il diritto alla separazione è “personalissimo”. Un curatore speciale va nominato solo se c’è conflitto tra beneficiario e amministratore di sostegno (ad esempio nel caso in cui quest’ultimo sia il coniuge).
Il Giudice Tutelare deve verificare solo la rispondenza dell’azione di separazione/divorzio
all’effettiva volontà del beneficiario e se sussista l’interesse del soggetto fragile all’attuazione (o non) di detta scelta. In particolare occorre verificare la rispondenza dell’iniziativa assunta dall’amministratore di sostegno alla volontà del beneficiario.
Posto che, ovviamente, se l’impedimento del beneficiario dell’Ads è solo fisico e non mentale, questi può promuovere da solo il procedimento di separazione/divorzio.

Comments are closed.

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi