Affido condiviso del minore anche al genitore interdetto (per tossicodipendenza e disturbo bipolare)

Sempre reato non contribuire al sostentamento dei figli minori
3 dicembre 2018
Doppio cognome del figlio
4 dicembre 2018

L’affidamento superesclusivo ad un unico genitore, senza che l’altro possa condividere scelte e tempi di frequentazione con lo stesso, nel suo interesse, non viene considerata una scelta vantaggiosa e nell’interesse del minore nemmeno nel caso di interdizione giudiziale di uno dei genitori dovuta ad abuso di sostanze stupefacenti che ne determinano un conclamato disturbo bipolare. Il Tribunale di Roma infatti ha ritenuto dopo attenta valutazione della situazione del padre e del rapporto con la figlia, come l’escludere l’uomo dalla vita della stessa non avrebbe rappresentato per essa una condizione favorevole per il proprio sviluppo emotivo ed affettivo. Pertanto il Tribunale, valutati i miglioramenti del padre della minore, ha ritenuto più opportuno procedere con la determinazione dell’affidamento condiviso della minore.

Tribunale di Roma n. 14506 del 4 giugno 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi