Adozione in casi particolari, si al legame giuridico tra adottato e parenti dell’adottante

Lavoretti saltuari durante il matrimonio giustificano l’assegno divorzile
26 febbraio 2022
Assegno divorzile: squilibrio economico evidente, rinunce della moglie, carriera del marito
27 febbraio 2022

La Corte Costituzionale ha affrontato la questione di legittimità costituzionale di quelle disposizioni che escludono l’esistenza di rapporti civili tra il bambino adottato e i parenti dell’adottante nell’adozione in “casi particolari” (art. 300, comma 2, c.c. e art. 55 l. n. 184/1983).

L’adozione in “casi particolari” riguarda i bambini orfani, anche con disabilità, i bambini non altrimenti adottabili ed i bambini che già vivono con il coniuge del genitore biologico.

Secondo la Corte Costituzionale, tali disposizioni, nella parte in cui prevedono che l’adozione non induca alcun rapporto civile tra l’adottato e i parenti dell’adottante, violano l’art. 3 Cost. e discriminano il bambino adottato “in casi particolari” rispetto agli altri figli, privandolo delle relazioni giuridiche che contribuiscono a formare la sua identità e a consolidare la sua dimensione patrimoniale e personale, in contrasto con gli artt. 31, comma 2, e 117, comma 1, Cost.

 

Fonte: dirittoegiustizia.it

Comments are closed.

avvocato san marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi