Prelievi dal c/c cointestato a crisi conclamata: vanno restituiti

Scoperta dell’omosessualità non è causa di addebito della separazione
28 agosto 2017
I coniugi non possono separarsi e continuare a vivere insieme a tempo indeterminato
31 agosto 2017

Il coniuge che preleva dal conto corrente cointestato dei soldi per uso personale quando ormai il matrimonio  è in crisi conclamata è tenuto a restituirli all’altro.

Con la sentenza numero 11451/2017 il Tribunale di Roma, che  ha  condannato una donna a ridare al marito (unico percettore di reddito) le somme prelevate dal conto per farne uso proprio. L’art. 1919 cod. civ. esclude dall’obbligo restitutorio in favore della comunione legale le somme che il coniuge preleva dal patrimonio comune solo se le stesse vengono impiegate per adempiere le obbligazioni previste dall’articolo 186 cod. civ.  (cioè quelle contratte per il mantenimento della famiglia o comunque nel suo interesse o per l’istruzione e l’educazione dei figli).

 

Precisa il Tribunale che la cointestazione con firma e disponibilità disgiunte di una somma di denaro appartenente a uno solo dei cointestatari (come nel caso di specie) è donazione diretta solo se viene riscontrata l’effettiva esistenza dell’animus donandi. Peraltro ciò vale solo per il denaro versato prima della cointestazione, mentre per le somme versate dopo la donazione indiretta è preclusa dal divieto di donazione di beni futuri.

Inoltre il matrimonio non basta per far  ritenere che la cointestazione dei conti persegua il solo scopo di liberalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi