Il tenore di vita, insieme agli altri criteri, rileva ai fini dell’assegno divorzile

Acquisto e ristrutturazione di appartamento cointestato con denaro di un solo coniuge
8 marzo 2019
Minore incinta può essere autorizzata a sposarsi
9 marzo 2019

E’ applicabile il criterio del tenore di vita goduto in costanza di matrimonio ai fini della determinazione dell’assegno di divorzio in favore dell’ex moglie.

Lo stabilisce la Cassazione civile, sez. I, ordinanza 14 febbraio 2019 n. 4523 confermando che, alla luce delle condizioni personali della moglie, prossima ai sessanta anni e priva di attività lavorativa e di altre fonti di reddito, ella aveva diritto all’assegno non godendo  di alcun reddito e comunque di un reddito adeguato al tenore di vita, elevato, avuto durante il matrimonio.

La Corte conferma la statuizione secondo cui il tenore di vita goduto durante il matrimonio, unitamente ad altri aspetti ovvero l’età avanzata, l’assenza di attività lavorativa ed altri redditi, unitamente alla mancanza di prospettive lavorative, incidono sulla determinazione dell’assegno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi