Pignoramento della casa

Il mero divario fra le posizioni reddituali degli ex coniugi non giustifica l’assegno di divorzio
30 dicembre 2017
Risarcimento per il minore se la madre pubblica notizie su Facebook
12 gennaio 2018

L’Agenzia delle Entrate  non può pignorare la casa se:

  • sia la residenza principale del cittadino
  • la casa sia l’unico immobile  d’appartenenza
  • sia una abitazione non di lusso

L’Agenzia delle entrate può iscrivere ipoteca sul bene immobile del cittadino (prima casa o altri beni immobili posseduti), purché questo abbia un debito superiore a 20 mila euro col Fisco. Se la somma dovuta è inferiore a questa cifra il contribuente moroso non rischia pignoramenti immobiliari (restano possibili altri tipi di pignoramento).

Il Fisco può  pignorare gli altri immobili, che non siano quello principale di residenza, per debiti del contribuente superiori a 120 mila euro.

I creditori privati e le banche in primo luogo, invece  possono sempre pignorare la casa, sia  la prima casa o quella in cui abbiamo residenza, sia gli altri immobili, a prescindere dal fatto che su questi abbiano iscritto ipoteca o no.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
partner google apps italia web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi