Doppio cognome al figlio: si può dare?

Assegno di divorzio: si tiene conto dei redditi netti
17 gennaio 2019
Adozione: lo stato di abbandono deve persistere, non solo preesistere
18 gennaio 2019

Dopo la sentenza della Corte Costituzionale n.n. 286/16, la coppia che vuol dare al figlio il cognome della madre deve:

  1. recarsi in Comune, presso l’ufficiale di Stato civile: è necessaria sia la presenza della madre che del padre poiché il consenso di quest’ultimo è necessario e imprescindibile;
  2. dichiarare il cognome della madre che viene aggiunto e non sostituito o messo prima di quello del padre.

Se il padre rifiuta il consenso a dare al figlio anche il cognome della madre, occorre rivolgersi al Giudice.

Secondo il Tar Lazio (sent. n. 11410/18), è legittimo il diniego opposto dalla Prefettura all’istanza di far aggiungere il cognome materno al cognome del padre per il minore in caso di disaccordo fra i genitori. Salvo i casi in cui uno dei due genitori abbia perso la responsabilità genitoriale, la richiesta di doppio cognome deve pervenire da entrambi i soggetti che hanno la rappresentanza legale del minore.

In caso di contrasto su questioni di particolare importanza si prevede la possibilità, per ciascuno dei genitori, di ricorrere senza formalità al giudice civile affinché individui la soluzione migliore nell’interesse del minore (art. 316).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi