Il dodicenne va ascoltato anche nel giudizio d’Appello

Riconoscimento di debito per mutuo tra coniugi
14 gennaio 2019
Stalking: bastano una telefonata e pochi messaggi
17 gennaio 2019

Se il minore compie dodici anni nel giudizio di appello il giudice del gravame è tenuto a procedere alla sua audizione «riflettendo tale obbligo una nuova considerazione del minore quale portatore di bisogni ed interessi che, se consapevolmente espressi, pur non vincolando il giudice, non possono essere ignorati» (Cass. n. 5676/2017). Solo con il compimento del dodicesimo anno di età sorge l’obbligo del giudice di ascoltare il minore e dare motivazione espressa della scelta contraria anche senza istanza di parte, a differenza di quanto previsto nell’ipotesi di minore infradodicenne in cui il giudice dispone di un potere discrezionale d’ascolto. Deve pertanto considerarsi infondata l’eccezione sollevata dalla controricorrente in merito alla mancata formulazione di un’istanza di ascolto della minore mentre deve concludersi che all’omesso ascolto della stessa consegua la sanzione della nullità processuale

Cass. Civ. 13.12.2018 n.32309

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi