Attribuzioni patrimoniali tra conviventi: quando non vanno restituite?

Maternità surrogata: vanno riconosciuti i figli nati all’estero
12 aprile 2019
L’eredità non influisce sull’assegno divorzile
16 aprile 2019

Le attribuzioni patrimoniali a favore del convivente effettuate nel corso del rapporto configurano l’adempimento di una obbligazione naturale ex art. 2034 c.c., a condizione che siano rispettati i principi di proporzionalità e di adeguatezza; si deve infatti presumere che, come di norma avviene nei rapporti di coppia, le spese del ménage familiare siano state effettuate nel pieno spirito solidaristico, senza verificare quanto avesse contribuito l’uno piuttosto che l’altro, per cui gli esborsi con i quali l’uomo ha inteso partecipare ai bisogni e alle necessità domestiche e di coppia possono giustificarsi come atto di liberalità ovvero come versamenti eseguiti in attuazione di un’obbligazione naturale ex art. 2034 c.c.

Trib. Reggio Calabria, sent. 3 gennaio 2019, n. 10.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi