Assegnati il cane e il gatto in caso di separazione

Violazione degli obblighi patrimoniali è reato anche per i figli non matrimoniali
27 febbraio 2019
Nuova famiglia di fatto dell’ex coniuge elimina il diritto all’assegno divorzile
1 marzo 2019

Secondo il Tribunale di Sciacca, è possibile assegnare l’animale domestico a uno dei due coniugi in caso di separazione: «indipendentemente dall’eventuale intestazione risultante nel microchip», il cane viene assegnato «ad entrambi i coniugi, a settimane alterne» con «spese veterinarie e straordinarie» ripartite a metà tra moglie e marito. La moglie era allergica al gatto, che quindi viene assegnato al marito, che secondo il Giudice  «appare assicurare il miglior sviluppo possibile dell’identità dell’animale», spiega il giudice.

Sempre secondo il provvedimento in oggetto «il sentimento per gli animali costituisce un valore meritevole di tutela, anche in relazione al benessere dell’animale stesso», e quindi si applica la normativa in tema di affidamento dei figli nel caso in cui manchi un accordo tra i coniugi.

Trib. Sciacca  decreto 19 febbraio 2019

Comments are closed.

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi