Secondo la Corte di cassazione, con la sentenza numero 15200 del 20 giugno 2017 la madre che mette i figli contro il padre, non perde l’affidamento. Per i giudici, le carenze educative della madre sono state giustamente sanzionate con la condanna al versamento di una somma alla cassa delle ammende. Per il resto, considerato lo [...]

La Corte di Cassazione, con ordinanza n. 10207 del 26 aprile 2017, rigetta il ricorso promosso da un padre che richiedeva la revoca o, in subordine, la riduzione dell’assegno mensile disposto a suo carico dalla sentenza di divorzio a titolo di contributo al mantenimento della figlia maggiorenne la quale, a suo parere, sebbene avesse manifestato [...]

La relazione tra figli e genitori è espressione della vita familiare tutelata dall’art. 8 CEDU. L’art. 8 CEDU prevede, oltre al divieto di ingerenza illegittima e non necessaria, obblighi positivi a carico dell’autorità nazionale per l’adozione di misure atte a garantire il diritto alla vita familiare. Gli obblighi positivi gravanti sull’autorità nazionale non sono assoluti, [...]

In tema di separazione tra i coniugi aventi cittadinanza in diversi Stati membri, ai fini dell’individuazione del giudice competente a decidere sulla separazione è applicabile l’art. 3, Reg. CE n. 2201/2003 (nella specie, rilevato che i coniugi non avevano una cittadinanza comune, la Corte ha confermato la pronuncia di primo grado che dichiarava il difetto [...]

Il Tribunale di Milano (sent. 5 giugno 2017) ha rigettato la domanda di assegno divorzile avanzata dall’ex moglie parte convenuta nei confronti dell’ex marito parte attrice, revocando inoltre, a far data dalla pubblicazione della sentenza, l’assegno di mantenimento previsto in favore della donna. Rileva il Tribunale milanese che, secondo le più recenti pronunce della Corte [...]

Il tribunale per i minorenni, su richiesta del figlio, deve contattare la madre che ha espresso la volontà di restare anonima al momento del parto, per sapere se ha cambiato idea. Ciò anche se non esistono norme procedimentali in base alle quali si può svolgere l’ascolto della madre. Le modalità per procedere all’ascolto della donna [...]

Revocato l’assegno di divorzio all’ ex moglie diventata autosufficiente grazie alla pensione. Per decidere, il Giudice deve dar peso all’indipendenza economica, e non al tenore di vita o alla disparità economica tra i due ex. La Cassazione con la sentenza 15481/2017 chiarisce che gli unici criteri da seguire per decidere sul diritto all’assegno di divorzio [...]

Se il padre, in vita, non si è curato dei propri figli, nati da una precedente unione, questi ultimi, alla sua morte, potranno chiedere il risarcimento del «danno da vuoto emotivo e relazionale» ai suoi eredi. Difatti, il debito a carico di chi ha fatto mancare, alla propria prole, i mezzi di sostentamento economici, le [...]

Secondo la Cassazione, ord. n. 15544/17 del 22.06.2017, la nascita di un figlio, anche se non desiderato, non può mai rappresentare un danno ingiusto. Impossibile essere davvero «genitori a sorpresa» perché, nel momento in cui si consuma il rapporto sessuale non protetto, si accetta il rischio di una gravidanza. La «responsabilità colposa» dell’uomo, che accetta [...]

il giudice, in sede di revisione dell’assegno divorzile, deve adeguarsi ai più recenti orientamenti e verificare se i motivi sopravvenuti alla base della richiesta di esonero dal mantenimento giustifichino effettivamente una negazione dello stesso a causa della sopraggiunta indipendenza o autosufficienza economica del beneficiario. A tal fine occorre riferirsi, prosegue la Corte, agli indici individuati [...]